lunedì 22 dicembre 2014

Budapest, un gioiello affacciato sul Danubio: itinerario di 2 o 3 giorni

Ponte Elisabetta Budapest
Ponte della Libertà, Budapest

La frenesia degli ultimi mesi mi ha quasi fatto dimenticare quanto l'atmosfera natalizia riesca a farmi sentire così bene. Questo periodo dell'anno ha la capacità di risvegliare nei cuori (se non in tutti, almeno nel mio!) la voglia di stare anche solo un un minuto in più con le persone care, coltivare con maggiore determinazione le proprie passioni, rinnovare ed arricchire i propri buoni propositi per il nuovo anno ormai alle porte.

Per restare in tema, in questo post vi porto a Budapest, radiosa capitale dell'Ungheria dove ho avuto il piacere di trascorrere qualche giorno lo scorso Natale. Esordisco nel dire che è una città molto ricca, piena di vita ed accogliente. Complice sicuramente l'atmosfera natalizia, il centro storico brulica di attrazioni da scoprire e di bontà da gustare... Come al solito, il tempo a disposizione è sempre troppo poco!

Qui vi riporto più o meno nel dettaglio il nostro itinerario di 3 giorni sperando di essere come al solito utile a chi si accinge a partire! :)


1' giorno

Dopo un'abbondante colazione in un carinissimo (e ciccionissimo!) panificio situato a due passi dal Ponte della Libertà, iniziamo il nostro tour dirigendoci verso nord (abbiamo soggiornato all'Ibis Budapest Centrum, i prezzi e la posizione sono buoni, inoltre è ben collegato con i mezzi pubblici): attraversiamo Vaci utca, una delle strade pedonali più vivaci nonché via dello shopping del centro storico, fino ad arrivare a Vorösmarty Ter, un'allegra piazza che durante tutto il mese di dicembre ospita un grande mercatino di Natale: luci, prodotti artigianali e profumini di vin brulè, cioccolata calda e dolci fatti in casa... Che bontà!

Proseguiamo fino ad arrivare all'ottocentesco Ponte delle Catene, uno dei 4 ponti della città e sicuramente uno dei suoi simboli più rappresentativi.

Ponte delle Catene Budapest

lunedì 9 giugno 2014

Escursioni Londra e dintorni: Stonehenge e Windsor

stonehenge come arrivare da londra
Il complesso neolitico di Stonehenge, Amesbury
Siete alla ricerca di qualche idea per un'escursione fuori Londra? Allora questo post fa proprio al caso vostro!

Se avete qualche giorno in più a disposizione o semplicemente avete voglia di evadere dalla caoticità e dal traffico tipico delle grandi città come Londra, non faticherete di certo nel trovare l'alternativa che fa più al caso vostro, ed avrete inoltre la certezza che la vostra visita a Londra ne uscirà fortemente arricchita.

A Londra, in centro città, e nel web potete trovare molte agenzie che organizzano tour di ogni tipo: alcune sono delle vere e proprie sfaticate (viene proposta anche Parigi!), altre sono comodamente raggiungibili dalla capitale in qualche ora. L'offerta è vastissima: Oxford, Liverpool, Bath, Stratford-upon-avon, i castelli di Warwick e di Leeds, Canterbury, Cambridge, York, Salisbury, Stonehenge, Windsor e molto altro. 

STONEHENGE
stonehenge tour
Stonehenge, dettaglio del camminamento intorno al complesso
A circa 2 ore dal centro di Londra sorge, immerso nel verde della piana di Salisbury, uno dei siti preistorici più importanti e conosciuti al mondo, il complesso megalitico circolare di Stonehenge ("pietra sospesa"), inserito nel 1986 nella lista dei Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO. 

venerdì 23 maggio 2014

L'Italia in Miniatura di Rimini: il Tour dell'Italia in un giorno!

Italia in Miniatura
"Imparare... divertendosi"
Oggi vi porto a Rimini, più precisamente in uno dei Parchi Tematici più visitati e curiosi d'Italia, l'Italia in Miniatura!

Passeggiando tra i simboli architettonici e naturalistici più importanti del Bel Paese, la visita al Parco risulta piacevolissima (e didattica, si ripassa un bel po' di geografia e non solo!) sia per gli adulti che per i bambini.

Tanto per darvi brevemente un'idea anche se sono sicura già ce l'abbiate, il Parco deve la sua notorietà alla famosa riproduzione di oltre 270 miniature rappresentanti i simboli architettonici e naturalistici più noti della penisola italiana (ponti, chiese, palazzi, castelli, reperti archeologici, laghi, fiumi, montagne ecc.) immersi in un paesaggio naturale altrettanto curato e ben fatto costituito da oltre 10000 tra alberi in miniatura, cespugli e piante (attentamente scelti tenendo conto della reale distribuzione della flora italiana).
Italia in Miniatura
Ferrara, Palazzo Comunale e Abbazia di Pomposa - Italia in Miniatura
Italia in Miniatura
Castello di Miramare, Trieste - Italia in Miniatura

giovedì 8 maggio 2014

I Giardini di Sissi a Merano: un paradiso botanico nel cuore delle Dolomiti

Merano Giardini di Sissi
I Giardini di Castel Trauttmansdorff, Merano
Oggi ci spostiamo nel cuore dell'Alto Adige, precisamente a Merano, famosa località di cura dall' Ottocento grazie al suo clima mite, all'aria salutare, ai bellissimi panorami ed alle sue celebri acque termali. 

Per questi motivi Merano venne spesso frequentata da volti noti, tra cui l'amatissima imperatrice d'Austria Sissi. Sissi infatti abitò nel Castello di Trauttmansdorff, situato a pochi passi dal centro di Merano, per circa 8 mesi insieme alla figlioletta dalla cagionevole salute Marie Valerie. Grazie a questo salutare soggiorno la bambina guarì in fretta aumentando considerevolmente la fama della città come ottimo luogo di cura.


Merano Giardini di SissiI Giardini di Trauttmansdorff incorniciano per ben 12 ettari e su oltre 100 metri di dislivello il bellissimo Castello di Trauttmansdorff, con oltre 80 ambienti botanici differenti (da quello mediterraneo a quello esotico) tanto da meritarsi nel 2005 la nomina di "Parco più bello d'Italia". Ricchissimi di attrazioni ricreative adatte ad adulti e bambini, i Giardini sono perfetti per una visita domenicale in famiglia o con amici.

Ecco qualche curiosità ed unicità riguardo i Giardini di Trauttmansdorff:

  • Nell'area dedicata ai Giardini del Sole (ovvero ai paesaggi del Sud) cresce l'uliveto più settentrionale d'Italia, intorno al quale d'estate fioriscono centinaia di girasoli: a far da protagonista vi è un esemplare di ulivo di oltre 700 anni originario della Sardegna, la cui circonferenza del tronco misura oggi ben 3 metri;
  • Nell'area dei Boschi del Mondo, tra varietà di paesaggi forestali provenienti da tutto il mondo, è possibile visitare anche una risaia asiatica, una piantagione di tè ed un giardino giapponese;

martedì 15 aprile 2014

Washington DC: I have a dream... National Mall, istruzioni per l'uso

Cosa vedere a Washington DC
Vietnam Veterans Memorial, Washington DC
Se state organizzando la vostra visita (più o meno lunga) nel National Mall della capitale degli Stati Uniti d'America e siete capitati qui, siete nel posto giusto! 

Durante l'organizzazione del nostro viaggio nella costa est degli USA, come per ogni viaggio, ho dedicato diverso tempo alla ricerca di informazioni utili riguardo Washington DC ed ho notato che nella rete ben poco si trova: spero di riuscire in questo post a trasmettervi la bellezza di questa città, carica di solennità e di storia, con qualche utile dritta per una futura breve visita.

Siamo arrivati a Washington dopo un volo American Airlines proveniente da Buffalo: arrivati all'aeroporto Washington Dulles (situato a circa 40 km dalla capitale) abbiamo preso con facilità il Washington Flyer Coach, un servizio navetta che porta in 20-30 minuti alla stazione della metro di West Falls Church. Da lì abbiamo poi preso la linea della metro che ci ha portato fino ad Union Station, nei pressi del Campidoglio, dove si trovava il nostro hotel, lo Hyatt Regency****, situato in posizione ottimale per la visita della città.

La nostra visita a Washington è durata solo 2 giorni: 2 intensissimi ed emozionanti giorni. Se rimarrete nella città poco tempo come noi vi sconsiglio caldamente l'uso dell'auto: il miglior modo per godersi i 3 km del National Mall è passeggiarci (preparatevi a lunghe scarpinate!) o noleggiarsi una bicicletta.

giovedì 3 aprile 2014

Alla scoperta di Barcellona: cosa vedere ed informazioni utili

cosa vedere a Barcellona, informazioni utili
Laghetto Estany, Parc de la Ciutadella, Barcellona
Barcellona non smette di sorprendere neppure il viaggiatore più disincantato.
La sua vivacità, i suoi colori e le mille sfaccettature che la caratterizzano fanno sì che questa città entri nel cuore fin dal primo sguardo.

Dalla spiaggia di Barceloneta al Port Vell, dalle colline del Montjuic ai verdi parchi cittadini, dagli edifici medievali alla vivacità de La Rambla, dal Camp Nou alle opere del genio visionario Gaudì, a Barcellona non ci si annoia sicuramente.

lunedì 24 marzo 2014

Sharm el Sheikh: motorata nel deserto e l'isola di Tiran

Isola di Tiran
Oggi vi voglio parlare di due tra le numerose escursioni che si possono fare durante una vacanza a Sharm el Sheikh: la motorata nel deserto all'alba e l'isola di Tiran.

venerdì 21 marzo 2014

Ogni persona ha una storia da raccontare...


"The only time you should look down on a person is when you are giving them a hand up. I ran on my own business for many years till the bank took it all and left me with tears. Now I can't find a job to pay my rent so I end up on the streets living in a tent. I might be a homeless but I'm still a man trying to get by the best I can. I don't expect favours just a small bit of luck so maybe then life wont suck! Live eachday as if its your last so the good ones should come and the bad ones will pass. Live can make you happy or sad but keep up your chin and your sure to be glad. Believe in your dreams and they may come true if not for me then hopefully for you"

lunedì 17 marzo 2014

A spasso per l'Irlanda: Cliffs of Moher, Burren e la baia di Galway

"Date da bere agli irlandesi, o conquisteranno il mondo!"
Cliffs of Moher, Ireland
17 marzo 2014: oggi è San Patrizio! Let's celebrate!

Eccomi con un nuovo post tutto dedicato all'Irlanda.
Che dire... l'effetto che ha fatto a me questo Paese è di incredibile nostalgia dal primo momento in cui si prende l'aereo per tornare a casa. Immense distese di prati verdissimi con qualche puntino bianco qua e là (pecore!), perenni nuvolette minacciose in cielo, radicate tradizioni popolari e religiose, bellezze paesaggistiche da togliere il fiato.
L'Irlanda è anche la patria della birra Guinness, del rugby, di grandi scrittori del calibro di James Joyce ed Oscar Wilde, di talenti musicali come gli U2 ed i Cranberries. 
L'Irlanda è questo e molto di più.

Siamo stati in Irlanda nell'estate del 2012: dopo aver trascorso qualche giorno a Londra con un volo Ryanair abbiamo raggiunto finalmente Dublino. Abbiamo deciso di organizzare il nostro soggiorno irlandese dividendoci tra la visita della capitale e la scoperta di alcune delle bellezze paesaggistiche del Paese Verde.

venerdì 7 marzo 2014

Cascate del Niagara: tra natura ed artificio

cosa vedere alle cascate del niagara
Cascate del Niagara e Maid of the Mist, lato canadese
Mentre leggevo uno dei tanti articoli delle ultime settimane dedicato allo straordinario freddo polare che ha colpito USA e Canada comportando la grandiosa gelata dei più famosi salti d'acqua del mondo, mi è venuta una gran voglia di raccontarvi la mia esperienza in questa "piccola Las Vegas" dell'est Nord America.

Dopo circa 700 km di viaggio in macchina, partiti da Manhattan la mattina e con una deviazione al Watkins Glen State Park, arriviamo finalmente in territorio canadese a notte inoltrata. 

COME ARRIVARE ALLE CASCATE DEL NIAGARA
Ci sono diversi modi per raggiungere le Cascate del Niagara da New York, sicuramente il mezzo più comodo (e anche abbastanza economico se preso per tempo) è l'aereo. A circa 40 km infatti si trova l'Aeroporto Buffalo-Niagara, il quale serve solo voli domestici provenienti dagli USA (se provenite dall'estero, il più comodo è sicuramente l'aeroporto di Toronto, a circa 1 ora e mezza di strada dalle Cascate), da cui potrete noleggiare un auto oppure prendere lo shuttle. 
Di alternative ce ne sono moltissime, chiaramente tutto dipende da quanto tempo avete a disposizione, com'è strutturato il vostro tour ecc.

lunedì 3 marzo 2014

Tra New York e Niagara Falls c'è un luogo magico... Watkins Glen State Park

Parchi nazionali USA
Watkins Glen State Park - Stato di New York
In realtà non c'è una foto che renda giustizia a questo luogo...
Il Watkins Glen State Park è uno dei parchi statali di New York e si trova nella regione dei Finger Lakes, a circa metà strada tra NYC e le Niagara Falls. 
Durante la nostra prima vacanza negli States, nell'estate del 2013, abbiamo deciso di spezzare la lunga risalita (circa 7-8 ore) verso le Cascate fermandoci in questo parco, il cui fulcro si trova a circa 120 m di profondità, tra gole, rocce, torrenti e cascate. 
Lungo il Gorge Trail, il sentiero che fiancheggia la gola, il contatto con la natura è straordinario e totalizzante... 800 gradini vi porteranno a scoprire le 19 cascate di questo parco (la cascata più alta è la Cavern Cascade e si trova circa a metà percorso).


Vasa Museet: un museo-forziere nel cuore di Stoccolma

Museo Vasa Stoccolma
Vasa Museet. Stoccolma
Il Museo Vasa di Stoccolma (attualmente il museo più visitato della Scandinavia) situato nel cuore di Stoccolma, nell'isola di Djurgården, vale da solo il viaggio in questa splendida capitale europea.
La sua unicità è qualcosa che davvero non vi dimenticherete e mi sento, di tutto cuore, di consigliarvelo.


lunedì 24 febbraio 2014

Lanzarote: le 10 cose da non perdere

"La natura è protagonista assoluta della bellezza di Lanzarote"
César Marnique
Vacanza a Lanzarote cosa vedere
Lanzarote, l'isola più a nord dell'arcipelago spagnolo delle Canarie, è una meta di viaggio che sicuramente non vi deluderà. Caratterizzata dalle sue lunghe distese di sabbia scura e da paesaggi vulcanici, è un'isola dal fascino insolito che non mancherete di notare.
Ryanair inoltre, per noi amanti del low cost, serve molto bene l'isola, con voli diretti da Bologna, Malpensa e Orio Al Serio.
Sperando di esservi utile in qualche modo, qui di seguito troverete un elenco delle 10 cose da non perdere per una perfetta vacanza nell'isola.