giovedì 3 aprile 2014

Alla scoperta di Barcellona: cosa vedere ed informazioni utili

cosa vedere a Barcellona, informazioni utili
Laghetto Estany, Parc de la Ciutadella, Barcellona
Barcellona non smette di sorprendere neppure il viaggiatore più disincantato.
La sua vivacità, i suoi colori e le mille sfaccettature che la caratterizzano fanno sì che questa città entri nel cuore fin dal primo sguardo.

Dalla spiaggia di Barceloneta al Port Vell, dalle colline del Montjuic ai verdi parchi cittadini, dagli edifici medievali alla vivacità de La Rambla, dal Camp Nou alle opere del genio visionario Gaudì, a Barcellona non ci si annoia sicuramente.

Sono stata a Barcellona in due occasioni, la prima durante la mia vacanza post-diploma a Lloret de Mar e la seconda per un long weekend primaverile.
Stilare una lista delle 10 attrazioni assolutamente da non perdere (secondo me) della capitale della Catalogna non è stato affatto facile, per quanto scontato possa essere, tutto dipende dalle proprie inclinazioni di viaggio, dal tempo a disposizione e anche (diciamocelo!) dalla/e persona/e con cui si condivide il viaggio (su questo ultimo punto aspettatevi presto un post!).
Partiamo subito!

1. La SAGRADA FAMILIA
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

[A coloro i quali domandavano quando sarebbero terminati i lavori della Sagrada Familia] 
"Il mio cliente non ha alcuna fretta. Dio ha tutto il tempo del mondo."
 Antoni Gaudi

Guardando da fuori questo gigante in costruzione, non ci si può minimamente immaginare la bellezza riservata all'interno. Gaudì, rompendo completamente gli schemi della tradizionale cattedrale, catapulta il visitatore all'interno di un bosco di palme la cui luce filtra da grandissime e coloratissime (scusate i continui issimi, issime, issimo ma non riesco a trattenermi!) vetrate. La fede viene raccontata dall'architetto attraverso una moltitudine di simboli. 
L'epica realizzazione della cattedrale iniziò nel lontano 1883 e ad oggi non si riesce a dire con esattezza quando verrà portata a compimento: tutto dipende dalle donazioni che alimentano il cantiere. Per questo motivo l'ingresso alla Sagrada è tutt'altro che economico: va dai 15 ai 20 € ad adulto (apre alle 9 del mattino). E' possibile anche salire sulle torri, ammirando la città da oltre 100 mt di altezza. 
Preparatevi a lunghe code: quest'attrazione conta più di 5 milioni di visitatori l'anno.
Sito ufficiale della Basìlica de la Sagrada Famìlia.

2. CASA BATLLO'
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

Casa Batllò è anch'essa figlia della mente geniale di Gaudì. 
Dichiarata nel 2005 partimonio dell'UNESCO è composta da sei piani di pura fantasia, la facciata ricorda le squame ed i colori di una qualche creatura acquatica. L'interno non è meno stravagante dell'esterno: linee curve ovunque (Gaudì diceva: "La linea retta è la linea degli uomini, quella curva la linea di Dio"), ogni dettaglio è stato curato al massimo: le linee ed i colori di porte, finestre, mobilio, soffitto ed infine del tetto, le cui forme richiamano il dorso di un drago. 
Consigliatissima la visita con audioguida (ahimè, per la sfortuna di noi poveri viaggiatori low cost, anche questa è tutt'altro che economica: 21,50 € l'ingresso per l'adulto).
Sito ufficiale Casa Batllò

3.PORT VELL e L'AQUARIUM DE BARCELONA
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

Vi consiglio di passeggiare lungo il tratto pedonale Moll de la Fusta: la vista del porto, soprattutto di sera, è veramente bellissima.
Proseguendo poi verso il Maremàgnum (un grande insieme di negozi, ristoranti e bar sempre affollatissimi) merita, secondo me, una visita l'Aquàrium de Barcelona: si tratta di uno degli acquari più grandi d'Europa. Gli ospiti d'onore sono gli squali e l'attrazione principale è sicuramente il tunnel lungo 80 metri dove nuotano squali, razze e gli enormi pesci luna. Aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 21-21.30.
Sito ufficiale: l'Aquàrium Barcelona

4. PARC DE LA CIUTADELLA
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

Il Parc de la Ciutadella è il principale polmone verde della città. I barceloneses si recano spesso qui per praticare un pò di jogging, chiacchierare e rilassarsi. 
All'interno del parco ci sono numerose attrazioni, solo per citarne alcune: il Parlament de Catalunya, lo Zoo di Barcellona, il laghetto artificiale Estany, il Castell dels Tre Dragons che ricorda un castello fiabesco, e l'immensa e spettacolare Cascada (foto sopra a sinistra) in cui mise anche qui il suo zampino Gaudì.
Una passeggiata qui è d'obbligo!

5. CAMP NOU
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

"Mes que un club" è il motto della squadra del Barcellona, la più famosa e vincente al mondo. La visita guidata dello stadio (uno dei più grandi del mondo) è piacevole anche per chi come me, ahimè, si è recata lì solo per accontentare il proprio (rompiscatole) compagno di viaggio ;): si passa per gli spogliatoi, la sala stampa, il museo con i vecchi e nuovi trofei della squadra e perfino per la cappella dove si recano a pregare i giocatori prima della partita.


6. MONTJUIC e la FONTANA MAGICA


cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

Il promontorio del Montjuic rappresenta l'unica cima significativa di Barcellona. E' una zona ricca di attrazioni turistiche, tra cui il Castell de Montjuic (con bellissime vedute sulla città), il Poble Espanyol, il giardino botanico (andateci!), il Museo Nacional d'Art de Catalunya e la Torre de Telecomunicaciones realizzata da Santiago Calatrava.
Se avete l'occasione di recarvi d'estate, vi consiglio di assistere allo spettacolo della Font Màgica: colori, musica e giochi d'acqua vi faranno trascorrere qualche piacevole momento (da aprile a settembre, dal giovedì alla domenica, dalle 20 alle 23 circa con uno spettacolo ogni mezz'ora. Ad ottobre l'orario si riduce dalle 19 alle 21).

7. POBLE ESPANYOL
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

Questa è in assoluto l'attrazione di Barcellona che ho amato di più. 
Il "Villaggio Spagnolo" è un museo architettonico all'aperto, realizzato in occasione dell' Esposizione Universale del 1929, con l'obiettivo di mostrare la diversità architettonica e culturale del Paese.
Nella visita al Poble si passeggia tra gli stili e le architetture riprodotte di tutta la Spagna, attraverso ben 117 edifici in scala reale.
Si tratta di un vero e proprio tuffo nella cultura spagnola... Precioso! 
Sito ufficiale Poble Espanyol

 8. PARC GüELL
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili
"Passeggiare per Parc Güell è come partecipare ad un tour nella mente di Gaudì
metà bambino, metà genio"
Annie Griffiths Belt

Il parco rappresenta uno dei più bizzarri e fantasiosi esempi di giardino pubblico. Con un'estensione di circa 20 ettari, venne realizzato da Gaudì insieme alla collaborazione di altri famosi artisti contemporanei. Al suo interno si può visitare anche la casa-museo dove l'artista visse per oltre 20 anni.
Sito ufficiale di Parc Güell

9. LA RAMBLA
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

La Rambla è senza dubbio il viale più famoso della Spagna.
Ricco di vita e di attività, qui si trova il noto e coloratissimo mercato La Boquerìa, bancarelle di fiori ed uccelli ed artisti di strada di ogni tipo.
Una curiosità: un tempo La Rambla era un fiume alimentato dalle acque provenienti dalle montagne vicine alla città. La parola "rambla" significa infatti "sabbia", "corso d'acqua".

10. BASILICA di SANTA MARIA DEL MAR
cosa vedere a Barcellona, informazioni utili

Questa basilica è davvero spettacolare. Realizzata nel '300, è il simbolo della vita marittima di Barcellona: si dice infatti fosse la chiesa dove andavano i marinai prima di salpare. Dopo aver letto il romanzo di Falcones "La Cattedrale del Mare" non si può resistere ad andare a visitarla.

Sperando come al solito di esservi stata utile,
vi mando un abbraccio!

Al prossimo post!

Nessun commento:

Posta un commento